Faieta · Impronte di Gusto
Tra le tradizioni da cui traiamo ispirazione abbiamo cercato un modo di raggiungere persone anche più distanti, specie chi nelle città è alla ricerca della stessa sensazione, della genuinità, del gusto reale e sano delle cose.

Le Conserve in vetro

In tempi non troppo lontani, quando i negozi non c'erano e il cibo era tutto nelle cascine, nelle case, negli orti, conservarlo da una stagione all'altra era essenziale e questa necessità ha dato vita a una tradizione fatta di gusto e scoperte.

Di questo momento magico in cui i profumi e i sapori di una stagione vengono racchiusi in vetro abbiamo fatto il nostro progetto, per condividere con voi l'incanto, l'originalità e la naturalezza che questa terra offre.

Le Coltivazioni

I sapori hanno il potere di renderci felici. Possono farci viaggiare nel tempo, riportarci all'ombra fresca delle piante, alla cucina della nonna immersa in un profumo inconfondibile e lieto; hanno il potere di riaccendere stati d'animo sopiti e risvegliare in noi leggerezza, serenità, possibilità. Per questo abbiamo scelto un percorso alla ricerca di quelle varietà dimenticate e delle consuetudini, degli usi e delle tradizioni contadine frutto di esperienza e di antica saggezza, elaborandoli attraverso i gusti e le necessità di oggi.

L'idea che cerchiamo costantemente di applicare è quella di un agricoltura sostenibile, che segua i ritmi della natura e fornisca sostentamento senza danneggiare l'ambiente e gli animali, che riporti sulle tavole coltivazioni abbandonate perché di pezzatura non uniforme o inadatte al trasporto, quel gusto che solo la maturazione lenta al sole, il terreno buono e l'aria pulita sanno conferire. Su questa base evitiamo l'utilizzo di concimi preferendo l'uso di compost prodotto in loco da scarti vegetali, erbe e foglie raccolti qui, l'uso della pacciamatura, delle rotazioni colturali e sfruttando la sinergia tra le diverse piante: buone antiche pratiche ed osservazione di ciò che già avviene in natura ci permettono di ricreare e rispettare gli equilibri per cui ogni parassita ha il suo predatore e un terreno sano mantiene sane le piante Tutto questo ci da ortaggi che esprimono il loro reale sapore rispetto l'uniformato reperibile ovunque.

Tra le pratiche applicate grazie all'osservazione c'è l'uso della romice come pianta segnalatrice per la presenza di afidi, e l'impianto di siepi miste come rifugio per le lucciole, che si avvantaggiano poi di un ritardato sfalcio d'erba nel periodo della riproduzione: ci ripagano dell'attenzione non solo col meraviglioso spettacolo di bagliori nell'erba, ma anche con la loro capacità di predare lumache e limacce! Le lucciole depongono le uova entro due giorni dall'accoppiamento, che si schiuderanno dolo in autunno e le cui larve, ottime cacciatrici, impiegheranno due anni assumere la forma di lucciola adulta. Per poterle ospitare e beneficiare della loro utilità è perciò essenziale un luogo privo di inquinamento e mantenere nel tempo il terreno sano, libero da pesticidi e lumachicidi.

E' possibile seguire il calendario delle coltivazioni attraverso il nostro blog.


Faieta · Impronte di Gusto
Contrada Faieta snc
Castel Castagna · Befaro (TE), Italia 64030
Lorenzo: (+39) 329 13 11 217
Sara: (+39) 389 94 61 421
faieta@improntedigusto.it
Partita Iva: IT12068501001 · Rea: TE-160149
Copyright © 2018
Pagina Facebook Pagina Instagram