Faieta · Impronte di Gusto
Vogliamo presentarvi questa Zucchina Bianca speciale perché è con noi sin dal principio di questa avventura. Infatti è dal 2012 che la coltiviamo e la trasformiamo in quella che è la nostra Crema Bianca, colore dovuto alla speciale polpa della zucchina, unica nel suo genere.

Questo ortaggio dall'aspetto curioso ha origine antichissime. In uso già presso le civiltà precolombiane per centinaia di anni, venne importato in Europa nel 1591 circa.

In Italia è stata conosciuta per diverso tempo con il nome Scaloppino, ma come altre verdure particolari e inusuali è finita col lo scomparire dai mercati. Ogni tanto la si vede fare bella mostra come zucca ornamentale da chi, tratto in inganno dal suo bell'aspetto, ignora che si usi in realtà come Zucchina. La famiglia di appartenenza è sempre quella delle Cocurbitacee che però si dividono per periodo di coltivazione estivo o autunnale: nel primo gruppo rientrano le zucchine e nel secondo le zucche.

Il suo nome (e cognome) è infatti Cocurbita Pepo Early White Scallop Bush, e rientra per resistenza al freddo ed epoca di maturazione decisamente nel primo gruppo. Anche la finezza della polpa e la sottigliezza della buccia tendono a configurarla come appartenente alle Zucchine.

In America ha una storia speciale. Alcuni semi sono stati ritrovati in grotte ecuadoriane e paiono risalire a 12.000 anni fa. Nelle Americhe costituiva una delle 3 coltivazioni primarie, definite come "Le tre Sorelle" dalle popolazioni Irachesi e Seneca (nativi americani originariamente stanziati tra Stati Uniti e Canada) in quanto operavano in simbiosi, sia a livello nutrizionale sia ecologico. Il mais infatti fungeva da sostegno per i fagioli che da canto loro rampicavano sui sostegni creati dai fusti del mais, contribuendo a radicarlo al suolo; inoltre arricchivano il suolo di azoto, favorendo la crescita delle zucchette che creavano ombra con il fogliame contribuendo a mantenere pacciamato e umido il terreno, oltre che libero dalle infestanti-

Infine, uniti nel pasto fornivano il giusto ed equilibrato quantitativo di carboidrati, proteine, grassi e vitamine.

Attualmente la zucchina Early White Scallopp è tra le 5 varietà coltivate presso il Giardino della Vittoria del Smithsonian Institution, ognuna con la propria parte di storia americana ed antecedente, con il proprio valore alimentare e con il proprio fascino.

Presente in molte ex colonie, anche se sempre marginalmente, ancora oggi rimane una delle migliori varietà coltivabili, a partire dal suo aspetto insolito e invitante, dalla forma simile ad una trottola che rende questo ortaggio ideale per sbizzarrirsi in cucina; per il suo particolare sapore che presenta un leggero retrogusto di carciofo e per la polpa, cedevole ma consistente. Non per ultimi i valori nutrizionali che apporta: 2g di fibre ogni 100g di prodotto con solo 16 calorie; un bassissimo apporto di carboidrati, per cui una porzione da 100g fornisce solo 3,3g degli stessi contro il 7% della quantità di carboidrati in 100g di patate.

Attualmente siamo gli unici in Italia ad avere una vasta coltivazione, per giunta curata a mano, di questo prezioso e ormai raro ortaggio. A farne una produzione di nicchia non è solo la scarsa reperibilità, ma anche e soprattutto il sapore particolare, unico e speciale che abbiamo cura di mantenere tale, perfettamente distinguibile perché coltivato su terreno fertile anziché fertilizzato e con apporti idrici solo in soccorso. Queste attenzioni aumentano sia la conservabilità del prodotto sia il sapore, in cui è perfettamente distinguibile lo spiccato retrogusto di carciofo che in lavorazione esaltiamo con una punta di aceto, utile a mantenere anche la salubrità del conservato.

Per tutti questi motivi la nostra Crema Bianca è un prodotto imperdibile per Gourmer e Food Lover, per i professionisti della cucina come per chiunque voglia apportare una nota caratteristica ed irripetibile ai propri piatti.

Provala sulle bruschette, come condimento per pasta e risotti, come salsa nei panini insieme a verdure fresche e croccanti... ma soprattutto, servita al cucchiaio, in purezza, per godere del suo gusto unico, fresco e speciale.


Faieta · Impronte di Gusto
Contrada Faieta snc
Castel Castagna · Befaro (TE), Italia 64030
Lorenzo: (+39) 329 13 11 217
Sara: (+39) 389 94 61 421
faieta@improntedigusto.it
Partita Iva: IT12068501001
Cookies
Copyright © 2018
Pagina Facebook